Come illuminare un controsoffitto in cartongesso con la luce LED

Il controsoffitto in cartongesso rappresenta la migliore soluzione per creare un ambiente moderno , unico e confortevole, dove giocare con volumi diversi per calibrare bene lo spazio a disposizione in un determinato ambiente. Tra i principali vantaggi di questa soluzione strutturale c’è sicuramente la possibilità di poter diversificare l’illuminazione con luce tecnica senza la necessità di ricorrere all’utilizzo di applique, plafoniere o lampadari a sospensione. L’illuminazione a controsoffitto risulta pertanto versatile e permette di creare tagli di luci difficilmente replicabili con luci di design a vista.

Come illuminare il controsoffitto in cartongesso

Tutti abbiamo bene in mente cosa è un controsoffitto a quadrotte. Lo abbiamo visto in tutti i luoghi pubblici e in moltissimi uffici e negozi. C’è la classica struttura a griglia e i vuoti sono riempiti con pannelli solitamente bianchi rugosi o lisci. I più evoluti usano un pannello metallico che nasconde

la struttura e offre un aspetto più professionale e pulito all’ambiente. Questo tipo di controsoffitto è molto veloce nella posa e molto comodo per poter accedere agli impianti nascosti nel soffitto.

Così le lampade che vengono solitamente installate sono quadrotte 60×60 cm con 4 tubi neon e la griglia oppure un pannello led a luce uniforme sempre 60×60.

Davvero finiscono qui le possibilità? Davvero siamo destinati a questa monotonia?

Assolutamente No. L’illuminazione controsoffitto in cartongesso offre infinite possibilità: che si tratti di una casa privata, di un ufficio o di un locale pubblico ecc. è possibile fruire di moltissime idee originali, tutte volte a rendere confortevole e riposante l’ambiente, senza pregiudicarne la funzionalità anche nelle ore serali.

Tuttavia, prima di illuminare il controsoffitto, è necessario mettere in opera un adeguato impianto elettrico in grado di sostenere facilmente ogni fonte luminosa, mantenendosi tuttavia ben nascosto dallo stesso cartongesso: compare infatti tra gli innumerevoli vantaggi di questo materiale, proprio l’opportunità di concepire soluzioni luminose anche particolarmente complesse, senza lo svantaggio di dover intervenire necessariamente sulle parti in muratura che costituiscono il locale e quindi senza sborsare cifre esorbitanti.

ambiente profilo led speciale moso
illuminare il controsoffitto con i profili led

Controsoffitto luce diffusa: come ottenerla

Installare le luci controsoffitto all’interno di un ambiente, permette di ottimizzare facilmente la luminosità, diffondendola in maniera sempre uniforme, dando così una sensazione di comfort a discapito dei sistemi di illuminazione alternativi, che rischiano al contrario di affaticare la vista, specie durante le ore serali.

Ottenere una luce diffusa in presenza di un controsoffitto è relativamente semplice: pannelli e strisce a led, con forme differenti e spesso innovative, offrono opzioni arredative sempre

personalizzate e particolarmente versatili, senza trascurare il notevole risparmio energetico e quindi il rispetto per l’ambiente.

L’illuminazione led per controsoffitto in cartongessopermette di ottenere piacevoli effetti dati dalla disposizione di strisce led che, pur risultando invisibili sotto l’aspetto estetico, determinano un notevole impatto a livello scenografico e ambientale, senza mai costituire il cosiddetto

inquinamento luminoso. I led possono essere inclusi ad esempio all’interno di tagli ad hoc creati nel cartongesso in prossimità delle finestre o ancora al centro del soffitto per conferire

all’ambiente una luminosità diffusa amplificando la luce diurna: la classica luce che “non si vede” ma che comunque si percepisce senza rendere eccessivi gli interventi di installazione che potrebbero costituire un impatto negativo e visivamente meno apprezzabile.

Valida alternativa è data anche dall’utilizzo di faretti controsoffitto, più vistosi rispetto alle strisce a led, ma altrettanto piacevoli all’interno di un ambiente: possono infatti essere comodamente incassati nel cartongesso, evitando in questo modo installazioni sporgenti o complementi luminosi eccessivamente invasivi sotto l’aspetto estetico, senza mai tuttavia pregiudicare l’ottimale illuminazione dell’ambiente. Orientabili, regolabili in termini di luminosità e ottimizzati per fornire un notevole risparmio energetico, rappresentano senza dubbio una tra le soluzioni più apprezzate in ambito illuminotecnico.

Illuminazione indiretta nel controsoffitto

Grazie in particolar modo all’utilizzo della tecnologia led, è possibile progettare anche

un’illuminazione indiretta dell’ambiente: in questo caso lo spazio non viene illuminato mediante

luci dirette ma attraverso il riflesso generato dalle stesse, semplicemente puntando le fonti luminose verso il soffitto o sulle pareti. Tale soluzione luminosa è utile per ampliare il volume della stanza, riducendo completamente eventuali zone d’ombra. In questo modo l’ambiente risulta

  • Confortevole;
  • Suggestivo;
  • Vivibile;
  • Notevolmente dinamico.

Ovviamente un’opzione di questo genere vedrà comunque la necessità di essere integrata con una fonte luminosa principale in modo da creare le condizioni ottimali per promuoverne l’efficienza, specie se l’ambiente costituisce un soggiorno, una zona living, una cucina o ancora una camera da letto. Il risultato tuttavia saprà sorprendere proprio grazie alla notevole funzionalità e al

considerevole risparmio energetico dato da complementi luminosi sempre più all’avanguardia.

Se invece sei in un ufficio o in un luogo con dei tavoli dove le persone studiano, lavorano, una sala riunioni o magari una sala d’attesa, ecc… esistono i binari o i profili led a sospensione. I binari sono barre elettrificate, solitamente di colore bianco o nero che permettono di applicare dei proiettori, dei fasci lineari o degli spot che diffondono la luce in maniera più puntuale, più direzionale e concentrano la luce in una zona, offrendo un’illuminazione migliore e più funzionale.

I profili led sono invece degli estrusi di alluminio nei quali vengono alloggiate le strip led o strisce led, l’alimentatore ed eventualmente altre componenti per creare dei fasci di luce lineare e

continua in linea retta o curva. Questo permette di caratterizzare l’ambiente, dargli un aspetto più piacevole, contemporaneo e professionale.

Perché scegliere i LED per l’illuminazione del controsoffitto?

I punti positivi riscontrabili nella scelta della nostra illuminazione a LED sono molteplici.

  1. Partiamo dalla durata, si parla di un ciclo vitale di 100000 ore. Questo riduce drasticamente la manutenzione che nel caso di controsoffitti si rivela un notevole vantaggio, perché evita di dover rimettere mano sulla struttura in cartongesso. L’investimento per l’illuminazione controsoffitto LED sarà diluito nel tempo e meno dispendiosa in manutenzione per sostituzioni.
  1. Secondo punto, molto importante è il risparmio energetico. Infatti a parità di flusso luminoso emesso, i nostri LED ti fanno risparmiare fino a 10 volte rispetto alle alogene ed incandescenza, fino a 3 volte rispetto ai tubi neon ed addirittura la metà rispetto alle

lampadine a LED che puoi trovare sull’odierno mercato.

  1. Terzo punto, le dimensioni ridotte dei LED si sposano bene con i controsoffitti in quanto molto spesso vanno ad occupare una porzione di soffitto riducendo l’altezza utile

nell’ambiente. I

Infine la tecnologia LED consente di non surriscaldare l’ambiente ed evita anche possibili incendi che avvenivano con le lampade alogene.

SE HAI TROVATO UTILE QUESTO ARTICOLO LASCIACI UN COMMENTO E SCOPRI TUTTE LE NOSTRE SOLUZIONI PER ILLUMNARE IN TUO CONTROSOFFITO!

Questo articolo ha suscitato il tuo interesse ?
Usa il form di contatto qui a fianco per richiedere informazioni oppure condividilo sui social

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Modulo di contatto Base
Privacy *